Intro (di Matteo Cereda)

Fare l'orto con metodo biologico non significa stare a guardare insetti dannosi e patologie. Esistono delle strategie per salvaguardare le nostre piante in modo eco compatibile, senza impiegare pesticidi e fitofarmaci di sintesi chimica.

Nel momento in cui decidiamo di coltivare un appezzamento andiamo di fatto ad alterare un equilibrio naturale, spesso introduciamo specie non presenti in quel contesto e ne togliamo altre autoctone. Che ci piaccia o no l'orto è per forza di cose un contesto artificiale.

Inoltre viviamo in un ambiente dove l'uomo ha da tempo distrutto gli equilibri presenti in natura, sterminando alcune specie che avevano ruoli importanti e importandone altre da ecosistemi molto distanti, con effetti disastrosi. Alcuni parassiti esotici, importati erroneamente durante scambi commerciali, sono diventati negli ultimi anni un flagello per l'agricoltura, ad esempio la drosophila suzukii, la cimice asiatica e la popillia japonica.

Sarebbe ingenuo pensare quindi che la natura possa da sola garantire la salute delle nostre colture, il coltivatore deve sapere come intervenire.

In agricoltura biologica la prevenzione resta la colonna portante. Abbiamo già parlato di biodiversità, rotazione delle colture, consociazioni, corretta lavorazione del terreno, concimazione equilibrata e irrigazione attenta a non bagnare le foglie. Queste accortezze sono fondamentali per mantenere l'orto sano.

Anche in un orto gestito nel migliore dei modi tuttavia può capitare di incappare in parassiti e malattie delle piante.

In questi casi la cosa importante è essere tempestivi.

Ogni problema se viene affrontato agli inizi si può risolvere in modo semplice, senza dover ricorrere a trattamenti tossici. Quando le avversità diventa difficile, se non impossibile, contrastarle con rimedi naturali.

Per questo motivo se volete coltivare con metodo biologico dovete monitorare spesso lo stato di salute delle vostre colture e saper cogliere e identificare rapidamente ogni possibile problema.

Anche in agricoltura biologica ci sono trattamenti validi per respingere insetti nocivi o per arginare patologie. Conoscere sintomi e rimedi vi permetterà di coltivare con successo senza ricorrere a sostanze tossiche.

Domande e commenti

4 commenti